Andrea.vitulano[at]gmail.com

T. - +39 393 2624411

Rome

LA CORSA A STOMACO VUOTO

March 10, 2018

L’allenamento a digiuno comporta una serie di vantaggi dal punto di vista di ossidazione lipidica. 

 

Non a caso infatti questa tecnica viene oggi ampiamente sfruttata per favorire una perdita di massa grassa a favore di quella magra.

 

I vantaggi dell'allenamento a digiuno

Correre o pedalare per 30 minuti circa di prima mattina, dopo il digiuno notturno, è una delle pratiche più consigliate per dimagrire.

L'attività aerobica praticata a digiuno consente di bruciare maggiori quantità di grasso superfluo, aumentando e accellerando il metabolismo per il resto della giornata, favorendo anche un benessere psicofisico. 

 

Al mattino, la glicemia e le scorte di glicogeno sono generalmente inferiori rispetto al resto della giornata; essendoci poche quantita’ di glucosio nel sangue, se ci si allena c’è dunque un maggiore utilizzo di grassi in termini energetici. 

 

Anche dal punto di vista ormonale la condizione è piu’ favorevole poiché il livello di insulina è molto basso mentre sono alti i livelli di ormoni controinsulari (adrenalina, noradrenalina, cortisolo, tiroxina, glucagone, ormone della crescita). 

 

Tutti questi ormoni favoriscono il dimagrimento. Il rilascio di endorfine provocato dall'attività fisica è invece utile per promuovere il senso di benessere psicofisico per il resto della giornata.

 

Consigli

Allenarsi a digiuno, con lo scopo di dimagrire, puo’ provocare un eccessivo catabolismo muscolare, perche’ in condizioni di ipoglicemia aumenta anche la quantita’di energia ricavata dagli amminoacidi. 

 

Assumere alimenti diminuirebbe i vantaggi metabolici indotti dal digiuno,quindi per prevenire un eccessivo catabolismo muscolare sarebbe opportuno assumere una compressa di amminoacidi ramificati prima dell'allenamentoe non prolungare l’attivita’ aerobica a digiuno oltre i 30-40 minuti.

 

Gli allenamenti a digiuno vanno dunque inseriti in un contesto dietetico che abbia come scopo il dimagrimento. L'ideale sarebbe abbinare l’allenamento aerobico ad allenamenti con i pesi per sviluppare anche la forza(non nella stessa seduta di allenamento ovviamente). In queste condizioni occorre eseguire poche serie, poiché considerata la carenza di glicogeno non si possono sostenere sforzi prolungati, si andranno dunque ad utilizzare carichi impegnativi in stile "breve ed intenso".

 

Allenarsi a digiuno aumenta il rischio di crisi ipoglicemiche, soprattutto nei soggetti non abituati ad allenarsi soprattutto in queste condizioni; segnali di ipoglicemia potrebbero essere il desiderio smodato di cibo, tremore, pallore, sudorazione fredda, cefalea, vertigini, irritabilità, agitazione, difficoltà di concentrazione e rischio di svenimento. 

 

Se dovessero sorgere questi sintomi bisogna smettere immediatamente di correre a digiuno e assumere piccole quantità di alimenti ricchi di zuccheri (cioccolatini, bevande analcoliche zuccherate, miele, etc), seguiti da un pasto più sostanzioso a base di carboidrati complessi.

 

Assumere un paio di caffè o un integratore ( a base di arancio amaro, guaranà, cola, tè, teina e/o teobromina ), prima dell'allenamento a digiuno, è molto utile per aumentare l'azione lipolitica.

Prima di iniziare l'allenamento è preferibile assumere un paio di bicchieri d'acqua. 

 

Correre a digiuno potrebbe provocare un eccessivo stress a livello psicologico, soprattutto se si sacrificano troppe ore di riposo notturno. Per questo motivo, questo tipo di allenamento si pratica in determinate occasioni , nei periodi di definizionei ad esempio che precedono un set fotografico, una gara di bodybuilding od una prova costume. 

 

Non bisogna perdere di vista il fatto che di certo non è una strategia miracolosa!! In sostanza bisogna comprendere quindi che l'attività fisica ideale per il dimagrimento non comprende solamente attivita’ aerobica ma va comunque ad esercizi con pesi e macchine isotoniche indipendentemente dal fatto che essi vengano svolti o meno a digiuno.

 

Andrea Vitulano

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

LA PRIMA LEZIONE CON IL PERSONAL TRAINER

April 24, 2019

1/10
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio