I FRUTTI CON L’INDICE GLICEMICO PIU’ BASSO

L’indice glicemico, o IG (in inglese Glycemic index) è un sistema di classificazione numerica usato per calcolare la velocità di digestione e assorbimento dei cibi contenenti carboidrati (i glucidi), e il loro effetto sulla glicemia, ovvero sui livelli di glucosio presente nel sangue.

Grazie a questo parametro possiamo conoscere correttamente gli alimenti che mangiamo nella vita quotidiana ed in una abituale dieta, scegliendo con consapevolezza i cibi da privilegiare ed i loro valori nutrizionali.

SCALA DEI VALORI DELL’INDICE GLICEMICO

Con un valore entro 40 l’indice glicemico è considerato MOLTO BASSO

Con un valore tra 41 e 55 l’indice glicemico è considerato BASSO

Cin un valore tra 56 e 69 l’indice glicemico è considerato MODERATO

Con un valore superiore a 70 l’indice glicemico è considerato ALTO

Ecco alcuni esempi di alimenti ed il loro valore glicemico....

Con valore glicemico pari a 5 abbiamo erbe e spezie.

Con valore pari a 15 ci sono alimenti come mandorle, noci, avocado, zenzero.

Sono da considerarsi a basso indice glicemico gli alimenti con un IG inferiore a 55, ad esempio le prugne, le pesche, i semi di sesamo, i semi di girasole, lo yogurt.

Tra i 55 e i 75 con moderato indice glicemico abbiamo le arance, il riso integrale, la pasta e infine nella fascia ad alto indice glicemico ci sono gallette di riso, pane bianco, patate, miele.

I DIECI FRUTTI CON IL PIÙ BASSO INDICE GLICEMICO

1. CILIEGIE

Secondo studi le ciliegie aiutano ad abbassare il livello di zuccheri nel sangue e ricche di flavonoidi e antocianine sono anche in grado di combattere le infiammazioni

2. FRAGOLE

Le fragole dopo i pasti contribuiscono ad abbassare il livello di zuccheri nel sangue e secondo studi stimolano l'attività antiossidante dell'organismo.

3. POMPELMO

Il pompelmo è un frutto antiossidante, fa bene alla circolazione è utile come spuntino mangiato o spremuto e per per ridurre il livello di trigliceridi e colesterolo.

4. AVOCADO

L’avocado è ricco di antiossidanti, ha un indice glicemico fra i più bassi e se mangiato con moderazione, può far parte della nostra dieta anche per chi ha il diabete.

5. MANDORLE, NOCI, NOCCIOLE, ANACARDI, PISTACCHI

Le mandorle contribuiscono a stabilizzare la glicemia, la frutta secca è una fonte ricca di vitamine, magnesio e Omega Tre, occorre solo fare attenzione a mangiarne con moderazione, le quantità sono molto importanti e non possiamo esagerare!

6. PRUGNE

Le prugne hanno un indice glicemico basso e da studi effettuati possono contribuire ad abbassare del 18% il rischio di diabete di tipo 2! Importante è consumarle fresche in quanto il loro succo ha invece un indice glicemico superiore.

7. PERE

Le pere mangiate quotidianamente e fresche, hanno un indice glicemico pari a 30. Occorre però fare sempre attenzione alle quantità consumate.

8. ARANCE

Le arance hanno un indice glicemico pari a 43 e il consumo della buccia bianca consente di moderarne l’aumento grazie al contenuto di bioflavonoidi e pectina.

9. ALBICOCCHE

Le albicocche essiccate hanno un indice glicemico pari a 30, diverso da quelle sciroppate che hanno invece un valore pari a 64. Anche per il loro consumo dobbiamo ricordare di non esagerare in quanto è maggiore la quantità di calorie e zuccheri in seguito alla riduzione di acqua.

10. MELE

Le mele sono un frutto consentito anche per chi é diabetico ma senza abusarne, in quanto il loro sapore acidulo potrebbe ingannare sul loro consumo, esistono infatti frutti con un indice glicemico più basso.

#personaltrainerroma #andreavitulanoosteopataroma #andreavitulano #INDICEGLICEMICO

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Andrea.vitulano[at]gmail.com

T. - +39 393 2624411

Rome