Andrea.vitulano[at]gmail.com

T. - +39 393 2624411

Rome

ALLENAMENTI CONTRO LA CELLULITE

October 8, 2018

COS’È ESATTAMENTE LA CELLULITE?

 

La cellulite è un’alterazione del tessuto ricco di grasso (il pannicolo) che si trova sotto la cute, in particolare a livello di cosce, fianchi e glutei.

 

L’inestetismo può comparire anche nelle persone magre, perché è innescato dal ristagno di liquidi dovuto alla cattiva circolazione venosa e linfatica ( la linfa è un liquido che raccoglie i materiali di scarto dell’organismo e scorre in canali paralleli a quelli del sangue ).

 

In risposta a questo fenomeno, le cellule adipose si gonfiano e le fibre di collagene, che rendono la pelle elastica, si comprimono e possono rompersi. 

Si formano così i gonfiori e i noduli responsabili dell’aspetto “a buccia d’arancia”.

 

 

Per debellare la cellulite, occorre impostare un programma multilivello: 

1) Dieta; 

2) Riduzione del consumo di sodio e alimenti conservati;

3) Aumento del consumo di potassio: albicocche, banane, patate, zenzero e carciofi, tutti ricchi di potassio. Questo minerale aiuta il trasporto di ossigeno e di nutrienti e l’eliminazione delle scorie, riparando e rinnovando le cellule. Anche le noci sono ricche di vitamina E che aiuta la pelle;

4) Vitamina C il più possibile: peperoni e kiwi contengono questa

importante vitamina che stimola la produzione di collagene che ostacola la 

cellulite.

5) Attività fisica. 

 

 

CHI È IL RESPONSABILE?

La formazione della cellulite è legata agli ormoni sessuali femminili, che favoriscono la ritenzione di liquidi e il deposito di grassi. 

Altre cause sono:

1) La familiarità;

2) L’abitudine a portare indumenti stretti, tacchi alti;

3) L’abuso di alcool, il fumo; 

4) La sedentarietà e il sovrappeso tacchi alti.

 

ALIMENTAZIONE PER COMBATTERE LA CELLULITE

Mangiare in modo equilibrato può aiutare a perdere peso e anche a contrastare la cellulite. 

È importante perché le cellule adipose possono anche ostruire i vasi sanguigni e ostacolare il flusso della circolazione, rallentando il metabolismo e alterando il drenaggio linfatico. 

Questo rende la pelle ancora più ruvida e poco elastica e le cellule di grasso ancora più visibili. 

Meglio evitare:

1) Fast food e cibi grassi;  

2) Fritti;

3) Alcool e zucchero;

4) Cibi raffinati.

 

I migliori esercizi

 

Certamente, la cellulite si combatte anche con l'attività fisica.

Ma alcuni tipi di sforzo non sono indicati in caso di pelle a buccia d'arancia.

Addirittura, vi sono sport che potrebbero peggiorare la problematica rendendo ancora più evidente l'inestetismo. 

 

Esistono per il momento due correnti di pensiero sull'attività fisica più idonea in tal caso: i sostenitori del fatto che l'acido lattico, prodotto dal metabolismo degli zuccheri in carenza d'ossigeno, quindi durante attività di intensità media/elevata, possa essere un fattore aggravante la cellulite, e quelli che invece pensano non sia così.

Io faccio parte del primo gruppo. 

Alla luce di queste considerazioni, per contrastare la cellulite si devono tonificare i muscoli allenandoli intensamente ma con lunghe ripetizioni, al fine di favorire incrementi di massa magra e del metabolismo.

L'allenamento in sala pesi deve necessariamente essere accompagnato da attività aerobica di intensità moderata, che favorisca lo smaltimento dell'acido lattico, la microcircolazione e l'ossigenazione dei tessuti.

L'allenamento della gambe dev'essere caratterizzato sempre da un esercizio di base che vada a stimolare glutei e quadricipiti: a tal proposito si può scegliere tra esercizi classici quali squat, leg press o affondi. 

 

Eseguite 3-4 serie da 12-20 ripetizioni con recuperi di 1 minuto. 

Selezionate un carico che vi consenta di provare una sensazione di esaurimento muscolare verso le ultime ripetizioni.

 

Successivamente consiglio di scegliere un esercizio che vada a stimolare gli adduttori. 

L'adductor machine, presente in qualsiasi palestra è sicuramente la scelta migliore in questo caso. Anche qui consiglio di effettuare 3-4 serie da 1 minuto di ripetizioni con un minuto di recupero.  

Passiamo infine alla parte esterna delle cosce, una zona abbastanza critica per la maggior parte delle donne, poiché è proprio qui che si verificano gli accumuli adiposi e la cellulite. 

Gli esercizi migliori rimangono le abduzioni delle gambe con l’abductor machine anche in questo caso 3-4 serie da 1 minuto con un minuto di recupero. 

 

Altra attività fondamentale è l’ attività aerobica a basso-medio impatto come:

1) La camminata veloce,

2) Il nuoto,

3) L'acquagym ( con le calze 30 denari ).

 

 

 

 

 

 

 

Tratto da https://www.my-personaltrainer.it/allenamento/cellulite-attivita-fisica.html

https://www.starbene.it/fitness/esercizi/esercizi-contro-la-cellulite/

https://www.focus.it/scienza/salute/che-cose-la-cellulite

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

LA PRIMA LEZIONE CON IL PERSONAL TRAINER

April 24, 2019

1/10
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio